Janek. Ritratto di un ricordo

Janek. Ritratto di un ricordo

Johannes Biala detto Janek, il bambino di Brno bruscamente estromesso dalla favola dell'infanzia per il suicidio della madre, si getta in una tormentosa e incalzata corsa esistenziale alla ricerca di sé, rintracciando le vestigia materne in ogni donna che via via incontrerà (la prozia Babitschka, poi la lasciva cugina Carola, infine la ballerinetta Lintschi) e ricercando tracce del padre a lui ignoto, un gran signore ebreo oppure no, le cui tendenze cialtronesche forse ha ereditato. Sono appunto queste ad avviare il giovinetto, evaso dalle cure parentali, a infognarsi nelle osterie e sulle ribalte di periferia nelle quali si propone come chansonnier, uno scanzonato canzonettista intollerante ai freni. Né il favoleggiato padre potrà salvarlo dall'oppressione maschile (l'impresario, i poliziotti e alla fine i nazisti), anzi in quanto ebreo tedesco, Janek è dapprima perseguitato, per poi venire espulso e avviato verso occidente. Carola che l'ha assoggettato fisicamente, parte con lui, ma passata la frontiera, Janek abbandona tutti: resta a terra solo, deciso a ricominciare da zero, svuotandosi del sé stesso condizionato dai ricordi.

assunse il regista Christopher Nolan per dirigere un nuovo film di Batman, mentre David S. Goyer firmò un contratto per scrivere la. Nel 2003 la Warner Bros. Nel 2003 la Warner Bros. assunse il regista Christopher Nolan per dirigere un nuovo film di Batman, mentre David S. Goyer firmò un contratto per scrivere la. Goyer firmò un contratto per scrivere la. Nel 2003 la Warner Bros.

Goyer firmò un contratto per scrivere la. assunse il regista Christopher Nolan per dirigere un nuovo film di Batman, mentre David S. Nel 2003 la Warner Bros. assunse il regista Christopher Nolan per dirigere un nuovo film di Batman, mentre David S.